Benvenuti!

  • -

Benvenuti!

Category : News

Il Gruppo Sbandieratori e Musici della Città dei CandelieriSassari è un’associazione di promozione sociale i cui associati offrono volontariamente la propria opera, senza alcun compenso, salvo il poter vivere, tutti assieme, la fantastica emozione data dall’arte dello sbandieramento. E’ un’associazione dedita alla promozione della Cultura e delle Tradizioni Locali. È stata usata la molla della storia locale per giungere alla promozione individuale attraverso un processo di crescente autostima. La preparazione tecnica è curata da Maestro di Bandiera, già Campione d’Italia per la coreografia tradizionale e per il singolo tradizionale.
Il gruppo è nato a… scuola in uno dei quartieri più difficili della Città. Nel 2006 gli allora Studenti dell’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato di Sassari proposero al concorso il “Banco di Sardegna per la scuola” un’attività innovativa, promuovendo il recupero di brani di vita della città medievale. Contemporaneamente quegli stessi Studenti presero parte ad un gemellaggio elettronico (eTwinning) con studenti dal Portogallo proponendo la gestione dello spettacolo che progettarono assieme attraverso l’utilizzo evoluto della rete internet: fu così che gestirono da Sassari le luci palco (ma anche macchine del fumo,…) degli omologhi Portoghesi, fornendo loro il know how per fare altrettanto con il palco posizionato in Sassari. Da allora il gruppo è diventato elemento trainante e propositivo prima per il quartiere del Monte e successivamente per l’intera città.
Il gruppo Sbandieratori e Musici della Città dei Candelieri si rifà alle origini della più radicata tradizione della città di Sassari che, anche nel proprio nome, richiama: la grande discesa dei Candelieri, ossia la “Faradda manna“.
Se in periodi moderni il primo cenno alla processione dei Candelieri si trova in un documento del 1504, l’istituzione della festa avvenne nel 1528 come voto alla Madonna per ottenere la cessazione di una pestilenza. Tale voto viene annualmente rinnovato, il 14 agosto, proprio con la processione dei Candelieri.
Ma… la tradizione trae la sua origine dalla festa dell’Assunta che si celebrava a Pisa alla vigilia della Solennità. Il Comune di Sassari fin dal secolo XI intratteneva con la città toscana dei rapporti economici molto stretti e ospitava entro le sue mura una cospicua colonia di pisani, che vi restarono fino al 1284 (anno nel quale, in seguito alla disfatta della Meloria, i pisani furono costretti da Genova ad abbandonare la città). È proprio il periodo della dominazione pisana che il gruppo Sbandieratori e Musici della Città dei Candelieri si propone di rivisitare ponendolo all’attenzione dei propri concittadini come spunto di riflessione sulle reali origini di quella tradizione così sinceramente e fermamente vissuta da un’intera comunità.


Cerca nel nostro sito

Translate:

Translate »